La Resilienza (#3 di 4)

Pensiero-positivo-Franco-Campomori-Life-Business-CoachAssumi un atteggiamento positivo

  • Gestisci il tuo dialogo interiore. Attivati nel bloccare i tuoi pensieri negativi ogni volta che ti accorgi che li stai producendo. L’atteggiamento positivo determina un significativo miglioramento della qualità della vita delle persone aumentando di conseguenza la resilienza. Centinaia di ricercatori hanno studiato gli effetti che il pensiero positivo può esercitare sulla forza interiore e sullo stato di salute generale. Pensare positivo non significa che, come per magia, i problemi svaniranno nel nulla o ignorare le inevitabili difficoltà e sofferenze che incontriamo nella vita. Pensare Positivo significa responsabilizzarsi, scegliere di guardare la realtà da un altro punto di vista, considerare gli ostacoli come degli incidenti isolati anziché come indicatori di sfortune e futuri insuccessi, accettare di più se stessi e gli altri, preoccuparsi di meno e vivere nel presente. Pensieri positivi generano emozioni positive, che sono una chiave di accesso a nuove opportunità: aprono la tua mente e ti danno la possibilità di esplorare nuovi scenari.
  • Frequenta il più possibile persone ottimiste e positive. Una condotta positiva, così come una negativa, è altamente contagiosa, pertanto trascorrere più tempo con persone in grado di cogliere al volo le opportunità, allontanandoti da coloro che si dimostrano vittimisti e lamentosi, ti consentirà di godere di alcuni cambiamenti positivi pressoché immediati anche nel tuo comportamento.b09fe68b5cffe5efc65de1c1e6b0dd90
  • Concentrati sui tuoi successi passati. Che cosa hai fatto di buono? Quali mete hai raggiunto? Fai una lista di tutte le cose positive che hai realizzato nella tua vita. Questo esercizio potrebbe permetterti di accorgerti di quanto tu sia già resiliente e abile e aiutarti nel dirti “Ce la farò anche questa volta!”.

 

 

Non abbiate mai paura dell’ombra. E’ lì a significare che vicino, da qualche parte, c’è la luce che illumina.- R. E. Renkel 

 

Come riporta Consuelo C. Casula nel suo affascinante lavoro “La forza della vulnerabilità“: “…non sono stati i pessimisti a costruire ponti con cui collegare isole lontane e diverse, o navi con cui attraversare mari in tempesta. Non sono stati i pessimisti a esplorare il deserto o la luna o a scoprire l’America… Tutte le imprese, in ogni tempo, sono state compiute da chi ha avuto una visione e, nonostante le difficoltà incontrate, ha continuato a perseverare, sino a trasformare la visione in realtà…anche nei momenti bui, quando altri avrebbero voluto incutere paura, perché la paura rimpicciolisce e rende più facilmente ricattabili e dominabili…”

 

Dietro ogni problema c’è un’opportunità.- Galileo Galilei

Poniti in un modo attivo e non passivo di fronte alla situazione20162067-le-parole-e-dicendo-solo-andare-avanti-scritte-su-post-it-per-illustrare-determinazione-tenacia-pers

  • L’inattività può condurre a una scarsa resilienza, mentre l’essere attivo e l’affrontare i problemi in maniera diretta può promuovere la capacità di superare le situazioni complicate.
  • Rimettiti subito in gioco. Ad esempio se sei stato licenziato cerca un nuovo impiego, potrebbe essere l’occasione giusta per trovare un lavoro che sappia valorizzarti al meglio e renderti più felice, anche se ciò ti costringesse a iniziare una nuova carriera. Pur sembrando difficile da credere, questo licenziamento potrebbe rivelarsi la cosa migliore che ti sia mai capitata.
  • Impegnati a trovare una soluzione e concentrati sugli aspetti positivi del cambiamento.

 

 

Contatta le tue risorse 

  • frasi famose (1)Chiediti cosa ti ha aiutato a uscire dalla difficoltà in altre occasioni: ripensa a quei momenti difficili e rifletti su quali sono stati gli aspetti chiave che ti hanno aiutato a superare il disagio. Se ti è chiaro considera la possibilità di riutilizzarli, perché ciò che è servito in certe circostanze può essere utile anche in altre.
  • Abbi fiducia nelle tue capacità.

 

 

Prenditi cura di te stesso e della tua saluteimages (9)

  • Fai in modo che il tuo tempo non sia investito solo su lavoro e doveri. Dedicati anche a fare ciò che ti piace e che ti fa sentire bene. Dedica del tempo al rilassamento psicofisico. Molti studi hanno evidenziato che concedersi delle pause mentali, il sognare ad occhi aperti o rilassarsi al suono dei propri brani preferiti, contribuisce a eliminare gli ormoni dello stress e previene la sensazione di oppressione.
  • Prenditi cura della tua igiene e assicurati di dormire a sufficienza. Un corpo trascurato non è un valido alleato con cui affrontare le sfide. Non importa quanto tu ti senta triste o turbato, devi sforzarti di dedicare a te stesso le cure necessarie.1b814bd4b7
  • Se non riesci da solo a prenderti cura della tua salute fisica e mentale rivolgiti ad uno specialista. Sebbene le difficoltà possano essere affrontate anche da soli, talvolta è essenziale parlare con un professionista per assicurarsi che la strada intrapresa sia quella migliore. Rivolgersi ad uno specialista non significa affatto mostrarsi deboli; ammettere di avere bisogno di aiuto è infatti un’espressione di estrema forza.

 

CONTINUA…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *